Un pensiero su “Teodoro Libero Bolis

  • Nunzia Vezzola
    9 Maggio 2018, 07:20 alle
    Permalink

    E’ un disegno interessante, proposto dal nostro concorrente più giovane.
    Mi suggerisce una lettura … imprevista.
    Sono tre forme, tre macchie di colore:
    – una ancorata a terra, articolata ma sostanzialmente compatta, pesante, in movimento, anche se quasi affaticata; il cane, dice Teodoro. Io ho osato un’altra interpretazione: un certo modo di intendere l’istruzione? L’istituzione scolastica?
    – un’altra, che ha la forma di un’ala, leggera, svolazzante, che riprende in parte il colore della prima, ma evolve poi verso un altro colore, il blu: il cielo, il mare, l’infinito. Teodoro mi pare abbia detto che sono gli homeschooler. Può essere comunque un’altra interpretazione di istruzione, libera, articolata, in continuo movimento ed evoluzione. L’apprendimento famigliare?
    – in mezzo, la forma verde, che getta un ponte fra le altre due, che crea una tensione, una relazione. Il verde: la speranza, l’armonia, l’equilibrio. LAIF?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.