Morena Franzin condivide con noi il messaggio che le è arrivato dall’incontro con la vitalità e l’entusiasmo di André e Arno Stern.

Ero venuta a conoscenza dell’esperienza di André Stern per la prima volta 4 anni fa, dal suo libro “Non sono mai andato a scuola. Storia di un’infanzia felice” ed ero rimasta affascinata dalla possibilità che questo bambino aveva sperimentato di poter crescere libero, secondo i suoi propri interessi. La cosa più interessante era proprio che questo
bambino ora era cresciuto e, come adulto, stava spiegando che da grande, seguendo le sue passioni, stava vivendo una vita colma di soddisfazioni, forse più di tanti altri muniti di “carte” quali diplomi, lauree… Non sempre indispensabili. Da quella volta, ho letto altri suoi libri come “Jouer. Faisons confiance à nos enfants” (Giocare. Fiducia nei nostri figli.) e “Tous enthousiastes! Retrouvez votre énergie d’enfant” (Tutti entusiasti! Ritrovate la
vostra energia infantile). Entrambi un inno all’ascolto del proprio cuore, all’accettazione del bambino che è, che siamo. Non vedevo l’ora di avere l’occasione di partecipare ad una sua conferenza per sentire di persona quest’energia traboccante di vitalità ed entusiasmo!
L’attesa prometteva di essere lunga prima che André potesse fare una sua apparizione in Italia… ma sono sempre stata paziente!
Non vi nascondo dunque il mio stupore, la mia gioia, il mio entusiasmo sfrenato quando ho saputo che sarebbe venuto in Italia e proprio a Belluno, a due passi da casa! Chi l’avrebbe mai immaginato! Per di più, accompagnato da suo padre: una notevole coppia per portare una vampata di aria fresca e apertura nelle menti di tutti noi!
La prima cosa che mi ha colpito è l’energia che emana André dal primo momento che lo incontri e lo ascolti! Sembra proprio che il fatto di seguire la propria strada, che è semplicemente un percorso tra tanti e non una scelta da sentirsi giudicati o diversi, ti doni una leggerezza incredibile! Questo carisma, questa forza interiore tranquilla, l’ho sentita
nettamente anche nel padre Arno Stern! Nessuna paura del giudizio. Esseri liberi di esprimere loro stessi e orgogliosi delle loro scelte, delle loro scoperte, qualsiasi esse siano (spesso e volentieri controcorrente)!
Tutto questo però, con grande umiltà e saggezza nel trasmettere delle osservazioni, delle esperienze, senza la pretesa di insegnare. Una persona, che non è stata condizionata dai tradizionali percorsi scolastici, può aprirci gli occhi su un mondo che spesso non riusciamo più ad apprezzare appieno visti i nostri trascorsi.
André e suo padre Arno mi hanno fatto vedere chiaramente che la forza per seguire i nostri sogni, fare le nostre scelte… è dentro di noi e non necessita di approvazione dall’esterno. Saremo noi, fiduciosi nelle nostre decisioni ad attrarci le valide opportunità per proseguire il nostro cammino. Sarà la vita stessa a dirci se la strada è quella che fa
per noi dandoci salute, soddisfazioni, realizzazione, situazioni e persone giuste al momento giusto! Loro ne sono proprio un esempio vivente!
Fiducia in noi stessi, nelle nostre capacità, nelle nostre passioni… che dovrebbe crescere con noi dall’infanzia e che purtroppo spesso viene sminuita dagli adulti. Ricordiamo… la cosa più importante per un bambino è sentirsi dire: “Io ti amo perché tu sei come sei” (André Stern). Questa è fiducia incondizionata.
Rispetto: questo è un altro valore che rimarrà nel mio cuore dopo quella serata. Ho potuto vedere in loro un profondo rispetto per la vita, per quello che la natura ci dona dalla nostra nascita. Un grandissimo rispetto per i bambini, perfetti come sono. Senza dimenticare, un grande rispetto da parte del bambino per il genitore che lo affianca nella sua crescita, senza volerlo plasmare a suo piacere. In quelle poche ore di conferenza, il rispetto che
porta André per suo padre era palpabile! E’ proprio vero che per ottenere rispetto dai nostri figli, il primo passo da fare è portare rispetto a loro… Per lui, suo padre è talmente SE STESSO, che ha fatto emergere in lui la voglia di ESSERE PIENAMENTE SE STESSO!
Entusiasmo: parola che riassume il messaggio di André! Un messaggio per onorare la vita, mantenere alta la curiosità per tutto ciò che ci circonda come quando eravamo bambini! Entusiasmo che porta a scoprire strade nuove, uniche nel loro genere e a superare qualsiasi ostacolo! Entusiasmo che porta ad apprendere in un processo naturale
nel quale vengono attivati i centri emozionali e le esperienze vissute rimarranno indelebili!
Entusiasmo come il gioco, che merita rispetto e viene così spontaneo a tutti i bambini in tutte le varianti possibili e immaginabili! Varietà illimitata di possibilità così come di persone, caratteristica che distingue l’essere umano e dovrebbe rimanere tale: siamo tutti diversi e se la natura l’ha deciso così, ci sarà un perché!
ENERGIA, VITALITA’, FORZA INTERIORE, UMILTA’, FIDUCIA, RISPETTO, ENTUSIASMO! Ecco cosa mi ha lasciato l’incontro con André Stern e suo padre Arno.
Oltre agli innumerevoli aneddoti, al fatto di aver illuminato e confermato riflessioni che già avevo in mente…
Rimettersi in gioco, rivedere le proprie credenze, cambiare le proprie abitudini, ampliare le proprie vedute… per tutti noi adulti e genitori, il cambiamento sarà la parola chiave secondo me per poter capire meglio i bambini, i nostri figli e affiancare nella loro crescita nuove generazioni colme di entusiasmo per la propria vita!
MERCI André et Arno pour votre enthousiasme pour la vie!!

PS visto che, come ci ricorda André, ci sono statistiche che riportano che l’80% di ciò che impariamo in modo imposto viene dimenticato… forse è ora di cambiare rotta! E voi, quanto vi ricordate di ciò che avete imparato a scuola?

Morena Franzin, Referente LAIF per Belluno e autrice del blog “Montagne azzurre“.

A questo link si trova un altro articolo della stessa autrice.

Vitalità ed entusiasmo allo stato puro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *