L’inserto settimanale del Corriere della Sera Io Donna dedica un servizio all’istruzione alternativa, e dà voce a LAIF per quanto riguarda l’Homeschooling.

Nulla è cambiato invece con la pandemia per l’istruzione familiare, o homeschooling, che si svolge nello spazio privato – e sicuro – di una casa: non serve il distanziamento né la mascherina quando i maestri sono mamma e papà. Quello che è cambiato, sicuramente, è l’interesse: «Fino all’anno scorso eravamo 3/4000 famiglie ad aver fatto questa scelta, ora è in corso un aumento importante» dice Sergio Leali presidente dell’associazione Laif (L’associazione istruzione familiare).

«Secondo noi solo con questo metodo di insegnamento si valorizza la peculiarità di ogni bambino, a scuola è impossibile. Molti cominciano a capirlo adesso».
Uscire dall’aula, sperimentare forme di apprendimento non standardizzate, restare a contatto con la natura e, al tempo stesso, rispettare le norme anti Covid-19: questa è la sfida delle “altre” scuole.

Questo era uno stralcio dell’articolo di Io donna. Qui il link all’articolo.

Vai alla nostra rassegna stampa

Io Donna parla di forme alternative di istruzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.