Ecco pronta la terza puntata di Victoria de Felix  incentrata sulla storia di Gattoboy e la sua adorata Gattagirl.

Questa volta è in arrivo un nuovo membro della famiglia…. Chi sarà e cosa succederà? Buona lettura!

Arrivò il giorno del compleanno di Sara, aveva ricevuto tanti regali da parenti, amici, nonni... insomma da tutti!

Ad un certo punto arrivò una scatola molto grande e dentro c'era.... un delizioso gattino!!!

Sara ringraziò Vittoria e Connor, era davvero il più bel micetto blu che si potesse trovare! E così Sara si divertiva moltissimo con il gattino e gli avevano anche dato un bel nome: Randi.

A Sara piaceva moltissimo stare con lui, lui giocava moltissimo con lei e quando era un po' sottotono allora Randi le tirava su il morale.

Ma una notte Randi seguì un uccellino che lo portò lontano e il giorno dopo cercarono e cercarono tutto il giorno, ma di Randi nessuna traccia.

Tristi tristi tornarono a letto. Sara non riusciva a dormire al pensiero di dove si potesse essere cacciato Randi. Il giorno dopo Connor e Vittoria parlarono di dove poteva essere andato, e come. Vittoria disse: “Forse avrà seguito un uccellino che l'avrà portato lontano? Poverino, sentirà la nostra mancanza!”

Connor disse: “Ah, credo proprio di sì, per i tre anni di Sara le abbiamo fatto quel magnifico regalo, quindi credo che …..”

Cosa? Vuoi dire che dovremo partire insieme a Sara?”

Sì, lei è disperata, non riesce a dormire e vuole cercare Randi”.

Ma è troppo pericoloso per Sara, è ancora troppo piccola, ha solo tre anni!”

Lo so, ma è disperata, quindi dovremo farle un piacere per questa volta”.

Ah... va bene,” vedrai andrà tutto bene, viaggeremo con il nostro GattoCamper.”

Ok”

Così partirono alla ricerca di Randi: “Randiiii, piccolino, dove sei?

Ma dove si può essere cacciato? Randiiii! Randi! Dove sei, vieni qui, c'è Sara che è disperata, vieni fuori micetto!”

Miaoooo!” 

Avete sentito? Questo è Randi! E' in pericolo! andiamo subito da lui!”

Lo trovarono sotto un grande pino ma aveva le zampe legate dalle liane. “Oh no, Randi!! Cosa possiamo fare? Non possiamo uccidere le piante!”

Quando Vittoria disse questo, apparve la fata delle piante. “Hai detto una cosa vera, quindi vi darò una ricompensa”.

Oh grazie”.

Detto quello, la fata delle piante sparì e le piante lasciarono Randi.

Oh Randi! Piccino mio!!!”, “Andi....” disse Sara. “Facciamo le coccolle!!!....”

Oh, sono così carini insieme, dovremmo fargli una foto!!!” Flash!

Oh, guarda Sara, eri così carina con Randi! E ora torniamo a casa, ma dimmi Randi, com'è che sei finito lì?” “Miao, miao, miao, miao” (di notte ho inseguito un uccellino che mi ha portato qui, poi ho visto quelle strane piante e ho cominciato a giocarci, ma appena le ho toccate mi hanno legato. Ho chiamato aiuto,) Diceva Randi.

Oh Randi! Quando ti metti in testa una cosa, la fai!” e tutti scoppiarono a ridere: “Ah, ah, ah, ah, ah, ah!!!”.

Poi continuarono il viaggio e videro una gigantesca pianta. Si avvicinarono per vedere meglio, ma la pianta li colpì con i suoi petali. “Ahi che male!” “Ti sei fatto male, Connor?” “No. Ma è meglio non avvicinarsi a questa pianta... credo che senta i nostri passi e così ci colpisce”.

Ma dentro la pianta splendeva una luce magnifica.

Eh? Ma che succede? Cos'è quella luce?” disse Vittoria.

Connor rispose: “Arrampichiamoci su quell'albero per vedere da dove proviene quella luce!”

Uff, che fatica!”

Alla fine arrivarono sul ramo, e videro che dentro la pianta splendeva un cuore, e dissero: “Wow! E' magnifico quel cuore blu!”.

Connor e Vittoria rimasero incantati da quel cuore magnifico e poi caddero a terra. “Ah che male!” “Hai visto, Connor, era bellissimo quel cuore!” “Già, era bello come te!”, “Grazie. Ma chissà come è finito lì!”

Miao, miao!” “Cooosa? Oh beh, anch'io l'ho pensato, di riprendere il cuore, ma poi ci ho ripensato meglio e quindi è troppo pericoloso!”

Miao!” “Eh? Non ti ho capito! Cosa vuoi dire?” 

Miao miao miao” (una volta un gatto mi ha raccontato la leggenda di un cuore blu che continua a brillare dentro un fiore gigante chiedendo aiuto; secondo me è proprio quello il cuore di cui mi ha parlato) “Cosaa? Beh hai ragione. Sei daccordo con me Connor” “Si” “Allora andiamo” “Uff che difficile ahhh” “Vittoria ti sei fatta male?” “Sto bene. Senti perché non ci mettiamo i pigiamini?” “Bella idea”. “Sento scorrere un nuovo potere in me”. “Anch'io” “Raggi felini”. “Wow!” “Provaci anche tu Gattagirl”. “Va bene, Raggi felini!”.

Ce li hai anche tu” “Ok ma adesso pensiamo a riprendere il cuore con i raggi felini”. “Certo”, “Raggi felini! Ho preso il cuore ma è incastrato, niente da fare!”.

 Ma a un certo punto. “Idea!” “E quale idea?” “Quando ci ha colpiti il fiore si è aperto”. “Ahi” “Connor stai bene?” “Si, e il cuore?” “ce l'ho, stai traquillo,” Ma a un certo punto il cuore si alzò e disse: “grazie per avermi salvato per dieci anni ho brillato e brillato ma nessun essere vivente si è mai addentrato in questa zona sconosciuta. Per questo vi darò una ricompensa”. “Grazie ma a me basta che tu sia salvo”. “Io voio diventae una fatina” disse Sara,

E tutti scoppiarono a ridere felici. FINE


Ciao ragazzi,

Sempre io, ho già pensato a degli altri libri da scrivere, ma questo mi piace davvero tanto. Anche sugli altri libri farò delle avventure emozionanti. Anche se un po’ invento tutto è possibile.

Un caro abbraccio a tutti,

Victoria de Felix, 7 anni

 

 

Per leggere i primi episodi di questo libro ecco la prima puntata e la seconda

A questo link troverete anche una poesia di questa giovane scrittrice

Per ascoltare l’intervista a Victoria de Felix si trova qui.

Gattoboy e il nuovo membro della famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *