A parte in provincia di Trento, in Italia non è obbligatorio presentare un progetto preventivo all’inizio del percorso di istruzione parentale.

LAIF tuttavia suggerisce di farlo per avviare una relazione collaborativa con il Dirigente e come dimostrazione del possesso delle capacità tecniche dei genitori, cioè della loro capacità progettuale e organizzativa.

Si tratta di una sperimentazione su base volontaria che proponiamo ai soci (a partire dall’autunno 2018), che serve, all’inizio dell’anno o comunque in tempi adatti, per fare chiarezza con le scuole di riferimento su quale è la linea di lavoro che la famiglia vuole portare avanti durante l’anno nella sua istruzione famigliare.

Qui offriamo ai soci una bozza di partenza, predisposta dal Consiglio Direttivo a mero titolo di esempio, per scrivere il proprio progetto di istruzione famigliare e presentarlo alla scuola di riferimento al più presto o in concomitanza con la dichiarazione di istruzione famigliare. Si auspica che il documento qui allegato venga liberamente interpretato, modificato, integrato (o anche interamente sostituito da una propria formulazione) a cura della famiglia.

Il progetto ovviamente è suscettibile di cambiamenti durante l’anno e può benissimo conoscere aggiornamenti regolari, anche ufficiali; l’idea è quella di dare alle scuole uno strumento concreto per dimostrare la capacità tecnica (che risiede nella formulazione del progetto stesso), ai sensi dell’art. 113, Testo Unico D.L. 297 del 16.04.1994. Su questa base, il Dirigente avrà la possibilità di accertare che il processo di apprendimento è in corso e segue delle linee coerenti e commisurate alla specificità del ragazzo/a al centro di tale progetto.

Questo procedimento altro non è che la trasposizione analogica del piano didattico che ogni docente annualmente elabora per le proprie classi, coerentemente con il principio di libertà di insegnamento (art. 33 della Costituzione) e con l’autonomia scolastica.

Sempre analogamente ai piani didattici della scuola, anche il progetto scritto dalla famiglia, potrà contenere l’indicazione del tipo di accertamento più consono alle scelte educative famigliari (vedasi https://www.laifitalia.it/come-puo-essere-verificata-listruzione-famigliare/). Infatti, “le verifiche intermedie e le valutazioni periodiche e finali devono essere coerenti con gli obiettivi e i traguardi previsti dalle Indicazioni e declinati nel curricolo. La valutazione precede, accompagna e segue i percorsi curricolari. Attiva le azioni da intraprendere, regola quelle avviate, promuove il bilancio critico su quelle condotte a termine. Assume una preminente funzione formativa, di accompagnamento dei processi di apprendimento e di stimolo al miglioramento continuo” (Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione, pag. 19, cap. Valutazione).

Chiediamo alle famiglie che vogliono partecipare alla sperimentazione di farlo sapere al Consiglio Direttivo ([email protected]), di modo che si possa continuare a monitorare il progetto nel suo svilupparsi.

Di seguito pubblichiamo i progetti famigliari di istruzione che alcuni soci hanno deciso di condividere qui per i soci LAIF. Per rispetto della volontà di chi li ha redatti e messi a disposizione, si ricorda che essi sono destinati unicamente ai soci di LAIF; si prega quindi di non diffonderli al di fuori dell’Associazione.

 

Scuola primaria e secondario di primo grado (scuola media)

Progetto famigliare di istruzione n. 1

Progetto famigliare di struzione n. 2

Progetto famigliare di istruzione n. 3

Progetto famigliare di istruzione n. 4

Progetto famigliare di istruzione n. 5 (ragazzino DSA)

In provincia di Trento, una delibera richiede alle famiglie di allegare alla comunicazione di istruzione parentale un documento che contenga i piani di studi dei ragazzi in istruzione parentale. Qui sotto si trova un piano di studi per la terza media.

Piani di studio (trentino) per la terza media (utile anche per altre regioni italiane)

Scuola secondaria di secondo grado (scuola superiore)

Progetto Educativo 2_ciclo_2_liceo