Homeschooling nel 1588?

Homeschooling nel 1588?

“Quanto a coloro i quali, come si usa oggigiorno, con la stessa lezione e lo stesso approccio pretendono di dirigere più menti di misure e forme tanto diverse, non ci si deve meravigliare se, di un’intera popolazione di bambini, ne incontrano a mala pena due o tre che traggono qualche frutto buono dalla loro disciplina.”

Il processo dell’apprendimento – cos’è? (Bertrand Stern)

Il processo dell’apprendimento – cos’è? (Bertrand Stern)

Questa relazione unica della persona con il suo ambiente mi pare descritta efficacemente dalla parola “interesse”: inter-esse [n.d.r.: essere fra], innanzi tutto come ciò che sta in mezzo. Cosa c’è fra il mondo dell’io e il mondo intorno all’io? La capacità di prestare attenzione a quest’ultimo!
… non si tratta di un’apologia di un processo di apprendimento narcisistico che stimoli l’egocentrismo patologico a spese della socializzazione.
“Qualsiasi processo di apprendimento ha la sua origine solo all’interno dell’anima e dagli eventi esterni può solo essere indotto, mai creato.” (Wilhelm von Humboldt)

Il fare-niente e la pedagogia.

Il fare-niente e la pedagogia.

Bertrand Stern, fratello del famoso André Stern e figlio di Arno, analizza qui con occhio critico le pedagogie moderne che ignorano il ruolo centrale dell’ozio per la riuscita del processo di apprendimento. “L’ozio è il padre dei vizi”, si dice; in questa lettura il noto filosofo smantella detto e certezza, spianando la strada ad una concezione di vita più umana.

Le scoperte neurologiche suggeriscono un’altra idea di apprendimento (Karen Kern).

Le scoperte neurologiche suggeriscono un’altra idea di apprendimento (Karen Kern).

Un estratto di un interessante articolo: “Apologia per un cambio di paradigma nella formazione”, di Karen Kern.
Interesse e entusiasmo sono diventati le parole chiave dei neurobiologi. L’apprendimento può essere veramente significativo e di lunga durata solo se è un processo autoguidato [determinato cioè dalla persona in apprendimento].