Questa pagina contiene i moduli visionabili e scaricabili utili per intraprendere e continuare il percorso di istruzione famigliare. Alcuni moduli sono accompagnati da link di approfondimento o di risposta alle domande più frequenti.

Dichiarazione di Istruzione Famigliare

La dichiarazione annuale di Istruzione Famigliare è il documento necessario per legge per esercitare il diritto-dovere di istruire personalmente i propri figli. È una comunicazione, non una richiesta, e va consegnata annualmente alle autorità deputate alla vigilanza sull’obbligo di istruzione del territorio di residenza, ovverosia il Dirigente Scolastico  e al Sindaco del Comune.

Modulo Dichiarazione Istruzione Famigliare

Le Norme per la dichiarazione annuale dettano i riferimenti normativi per la presentazione della dichiarazione annuale di Istruzione Famigliare.

Per approfondire l’argomento, trovate sul nostro sito le FAQ sulla dichiarazione annuale

 

Autocertificazione delle competenze tecniche ed economiche

Liberamente -come allegato alla dichiarazione annuale- o se richiesto appositamente dal Dirigente Scolastico o dal Sindaco, i genitori/tutori autocertificano le competenze economiche e stilano un elenco delle competenze didattiche o professionali proprie e/o delle persone che contribuiscono all’istruzione del minore. Ricordiamo che la normativa non prevede nessun titolo di studio particolare per svolgere l’Istruzione Famigliare.

Modulo di autocertificazione delle Competenze Tecniche ed Economiche

 

Modulo di ritiro dalla scuola

Nel caso in cui la famiglia abbia deciso di avvalersi dell’istruzione famigliare e il proprio figlio sia già iscritto a scuola, è necessario accompagnare la dichiarazione di istruzione famigliare alla comunicazione di ritiro dalla frequenza scolastica.

Modulo di ritiro dalla scuola

 

Richiesta di Esame di idoneità

La normativa contiene l’indicazione di obbligatorietà dell’esame ma si rifà contemporaneamente a istruzioni precedenti per le quali i genitori sono tenuti a fare richiesta d’esame alla scuola di preferenza con apposito modulo. Nell’attesa di chiarire questa e altre numerose criticità collegate all’obbligo d’esame, trovate il link al modulo della richiesta d’esame, utile soprattutto per chi volesse sostenere l’esame di idoneità in scuola diversa dalla scuola viciniore: in questo caso infatti il Dirigente Scolastico potrebbe negare la sua disponibilità a procedere. Al contrario la scuola territoriale è tenuta ad accogliere gli esaminandi.

La scuola viciniore va informata della sede d’esame prescelta, nonché dell’esito dell’esame: con tali dati verrà aggiornata la situazione di assolvimento dell’obbligo d’istruzione del minore nell’Anagrafe Scolastica Nazionale. La modalità di comunicazione tra le scuole coinvolte va concordata, affinché i due Dirigenti possano agevolmente trasmettersi tali informazioni.

Ricordiamo che la scadenza per la presentazione della richiesta è di norma il 30 aprile, ma molte scuole anticipano il termine al 30 marzo.

Modulo Richiesta Esame di idoneità

Normativa vigente sugli esami di idoneità per l’istruzione famigliare_DLgs 62 art.10