il logo proposto contiene l’acronimo dell’associazione ed è quindi facilmente identificabile; la forma regolare ne consente un facile impiego affiancato al nome esteso dell’associazione

su documenti intestati, buste, banner e altro;

l’azione di scrivere rappresentata nel logo è un tema facilmente collegabile all’istruzione;

la raffigurazione di una penna per scrivere porta leggerezza all’immagine, ma è anche uno strumento delicato e che necessita di buona tecnica per essere adoperato, pertanto trasmette anche un’idea di cura e attenzione nell’azione;

la linea continua con cui sono rappresentate le figure nel logo crea un piccolo paradosso grafico, dove l’immagine disegna se stessa.

Il tema che si intende in questo modo portare all’attenzione è quello dell’autorealizzazione che si attua nell’apprendimento famigliare di cui l’associazione è promotrice.

I genitori sono infatti impegnati, senza intermediari e con le modalità che ritengono migliori, a consentire ai propri figli di diventare persone realizzate, indipendenti e soprattutto felici!

Qui trovi esempio di utilizzo del logo per intestazione.

Massimo Lorenzi

2 pensieri su “Massimo Lorenzi

  • Nunzia Vezzola
    14 Maggio 2018, 10:07 alle
    Permalink

    Interessante la presenza dell’elemento umano (la mano), dell’azione delicata (lo scrivere), dell’elemento tradizionale (la piuma), dell’idea di condivisione, compartecipazione, di uguale distanza dal centro, quindi di pari opportunità e di democrazia (il cerchio che racchiude l’acronimo LAIF). Nello stesso tempo, ci sono punti e spunti di apertura. Anche il colore mi pare delicato, rassicurante, evocativo.

    Rispondi
  • 14 Maggio 2018, 10:40 alle
    Permalink

    Trovo questo logo molto elegante e leggero.
    La sua semplicità lo rende efficace e molto incisivo.
    Direi che è il mio preferito.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.