22 maggio 2020
Oggi il mio animale preferito è la tigre.

La tigre appartiene all’ordine dei carnivori, alla famiglia dei felidi panterini e al genere panthera, specie panthera tigris.

Questo grosso felino è lungo fino a quattro metri.  È snello e fusiforme, con la pelliccia arancione con sfumature giallastre e per finire strisce nere, che cambiano di disposizione a seconda dell’individuo.

La tigre vive nelle foreste tropicali del sud-est asiatico, lontano dalle zone abitate.

Il suo menù si compone di vari animali, tra cui il bufalo, il daino, ma anche scimmie, insetti, tartarughe, serpenti, istrici e pesci.

Di giorno questo panterino si riposa e di notte marca il territorio con graffi e depositi di sterco e orina.  È sempre di notte che la tigre va a caccia.  Per rilassarsi tante volte si immerge in pozze, rivelando di essere un’ottima nuotatrice.

Le tigri sono animali solitari, non amano la compagnia, ma il legame tra figlio e madre è fortissimo.  Infatti la mamma tigre partorisce da due a quattro piccoli, che restano con lei per ben due anni, imparando a cacciare e a cavarsela da soli.  Purtroppo soltanto la metà dei piccoli diventa adulto e gli altri muoiono.  Probabilmente muoiono di denutrizione o per malattie o per predazione da parte di altri animali.
Finito questo addestramento, i piccoli abbandonano la loro madre e iniziano la loro vita solitaria.

La tigre è in via di estinzione.  Tre anni fa se ne contavano tremilaottocentonovanta esemplari allo stato selvatico.  Questo animale si trova in questa condizione per il semplice motivo che la sua pelliccia attrae molto i cacciatori, che la uccidono senza pietà.

La tigre mi piace perché sulla sua pelliccia i colori si fondono in un bel modo e le strisce la rendono ancora più caratteristica.  In più le sue forme snelle, la sua agilità  e il suo valore quasi leggendario, la rendono un animale speciale.

 

Puoi vedere gli altri miei animali preferiti alla pagina:  Il mio animale preferito.
La tigre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.