“Surge ai mortali per diverse foci
la lucerna del mondo; ma da quella
che quattro cerchi giugne con tre croci,
con miglior corso e con migliore stella
esce congiunta, e la mondana cera
più a suo modo tempera e suggella.
Fatto avea di là mane e di qua sera
tal foce, e quasi tutto era là bianco
quello emisperio, e l’altra parte nera,
quando Beatrice in sul sinistro fianco
vidi rivolta e riguardar nel sole:
aguglia sì non li s’affisse unquanco.”

Canto I del Paradiso, Dante Alighieri

 

Per altri aforismi e poesie:  https://www.laifitalia.it/category/news/aforismi-e-poesie/

 

La luce del mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.