La dichiarazione di istruzione parentale – Sondaggio 2024

Home » Iniziative e Attività » La dichiarazione di istruzione parentale – Sondaggio 2024
sondaggio 2024

LAIF ha predisposto un sondaggio finalizzato a capire meglio come si è svolta la procedura di dichiarazione di istruzione parentale preventiva per l’anno scolastico 2024-2025.
L’obiettivo è quello di poter rilevare le eventuali criticità, nell’ottica di mettere in atto, se possibile, interventi potenzialmente correttivi mirati, per la valorizzazione dell’istruzione parentale e a tutela delle famiglie.

Abbiamo scelto di rendere il questionario completamente anonimo e indipendente; per questo non ci appoggiamo a nessun portale o programma esterno. Non ti verrà richiesto né il nome, né l’indirizzo email o altri dati sensibili.
Ogni informazione sulla pratica di istruzione parentale verrà acquisita in forma anonima a fini meramente statistici, allo scopo di focalizzare le attività divulgative di LAIF. Il nostro obiettivo è anche quello di essere il più incisivi possibile nel confronto con le istituzioni e il più possibile proficui per le famiglie.

L’abbiamo reso accessibile a tutti i genitori in istruzione parentale (non solo a quelli associati) per poter avere uno spaccato comprensivo anche delle situazioni in cui l’informazione e la visione di LAIF arrivano attutite o comunque non di prima mano.

Teniamo conto anche delle osservazioni pervenute nei commenti o via email

La raccolta dei questionari si è conclusa a fine marzo 2024. Dopo tale data rimane sempre la possibilità di segnalare eventuali richieste illecite da parte delle scuole e/o dei comuni nei commenti in fondo a questo articolo oppure a presidente@laifitalia.it. Eventuale documentazione si può inviare a questo indirizzo.

Hai ricevuto richieste dalla scuola dopo aver compilato e inviato il questionario?
Vorresti modificare le tue risposte, ma non sai come fare?
Puoi segnalarlo nei commenti in fondo a questo articolo oppure inviando un’email a presidente@laifitalia.it.

Il sondaggio è concluso! Abbiamo pubblicato i risultati a questo link.

Chi volesse inviare ulteriori segnalazioni riguardo alla procedura di dichiarazione di istruzione parentale di gennaio-febbraio 2024 ed al suo esito può farlo con una di queste due modalità:

Da leggere prima della compilazione del sondaggio

Il questionario si riferisce ad una sola pratica di comunicazione di istruzione parentale. Ai genitori con più figli, che hanno quindi inviato più dichiarazioni, chiediamo di compilare un questionario per ciascuna dichiarazione inviata. Grazie per la pazienza.

Alle famiglie che hanno consegnato la dichiarazione di istruzione parentale verso la scadenza della finestra temporale utile suggeriamo di attendere una o due settimane prima di compilare il modulo, per essere sicuri che la scuola non faccia pervenire qualche replica.

E’ molto difficile prevedere tutte le possibili domande/risposte in un questionario, quindi non abbiamo la pretesa di esserci riusciti. Se non trovi una domanda/risposta che descriva adeguatamente la tua situazione, compilalo lo stesso nel modo più coerente possibile, poi scrivi nei commenti sotto all’articolo la precisazione che ti riguarda. Terremo conto di tutte le risposte pervenute, anche di quelle nei commenti.

I tempi stimati per la risposta sono di 100-120 secondi.

Grazie a tutti coloro che decidono di aderire al sondaggio 2024: è un gesto che indirettamente aumenta la condivisione e la solidarietà fra famiglie e che ci aiuta nella nostra missione di valorizzazione dell’istruzione parentale.

Credits: Foto di Mohamed Hassan da Pixabay

5 commenti su “La dichiarazione di istruzione parentale – Sondaggio 2024”

  1. Buongiorno. Abbiamo la figlia in terza elementare. Ci hanno chiesto il progetto per il 24/25. Abbiamo chiesto su cosa si basano per richiederlo. Ma continuano ad insistere. Comunque hanno protocollato la richiesta. Ma insistono. Ora stiamo andando da un avvocato per mandare una lettera. Che così magari capiscono che non hanno nessun diritto di mandarli il provo. Grazie e buona Giornata. Anna di Vicenza

    Rispondi
    • Ciao Ana,
      Grazie del tuo contributo, ma ti consiglio di rispondere al sondaggio anziché scrivere qui nei commenti. E questo per un paio di motivi:
      – la tua vicenda non è accessibile a tutti, ma è veramente anonima
      – verranno presi in considerazione soltanto i dati inseriti nel form; se scrivi nei commenti la tua risposta non viene considerata ai fini della comunicazione con le Istituzioni.
      Grazie ancora.
      Saluti.

      Rispondi
  2. Al momento dal liceo a cui ho inviato per la prima volta la pec per la dichiarazione di IP, non mi ha contattato. Ringrazio i volontari del gruppo superiori Laif, in particolare Andrea che mi ha supportato e chiarito tutti i dubbi che hanno preceduto l’invio della dichiarazione. Grazie a tutti

    Rispondi
  3. Nella domanda ‘ La scuola che ha ricevuto la dichiarazione di istruzione parentale ti ha chiesto di compilare i loro moduli prestampati?‘ manca la risposta ‘si’. Io non avevo obiettato ma ho lasciato alcune domande non compilate all’interno del modulo. Sembra che l’abbiano accettato lo stesso.

    Rispondi

Lascia un commento